Caricamento Eventi
30 ottobre martedì
30 ottobre 2018, 18:00 - 30 ottobre 2018, 19:30

Conferenza – “Africa: la sfida della democrazia”

Le crisi ricorrenti della contemporanea globalizzazione finanziaria sono giunte ad intaccare alcuni capisaldi delle democrazie occidentali; a partire dal sistema di welfare state. In Africa, specie nell’Africa Subsahariana, le stesse dinamiche incidono profondamente sul dibattito sempre aperto circa la forma di stato e di governo più efficace per garantire stabilità e sviluppo al continente.

Da più parti si è tornati ad una vecchia chiave di lettura, secondo cui l’essenza delle cause e delle possibili soluzioni ai problemi che affliggono il continente africano sia racchiusa nella sua storia di colonizzazione, decolonizzazione, democratizzazione. Tre passaggi storici – implicanti in larga misura cooptazioni dall’esterno – che evidenziano comunque come oggi la nozione e la pratica della democrazia trapiantata in Africa abbiano messo radici, contribuendo ad un enorme sforzo di modernizzazione. Basti pensare alle tante nuove costituzioni entrate in vigore e l’aumentare dei Paesi che promuovono elezioni politiche.

Tuttavia, malgrado gli sforzi compiuti, la stragrande maggioranza delle giovani democrazie africane presenta gravissime carenze, a partire dalla questione cruciale dell’avvicendamento pacifico dei capi di Stato e di governo: questione ben nota della “transizione democratica”. Cui si aggiunge il notevole deficit nella tutela dei diritti umani, soprattutto nei confronti dei gruppi minoritari e più vulnerabili, specie donne e bambini. Peraltro, troppo spesso la stessa strada verso la risoluzione dei problemi è segnata, ostacolata, da corruzione, nepotismo e marcata iniquità sociale: fattori che innescano sanguinosi conflitti, trasmigrano da un Paese all’altro e finiscono per minacciare intere regioni del continente.

Lungi dall’arrendersi ai suoi mali, endogeni e non, l’Africa tenta oggi comunque di reagire cercando alternative, praticabili ed efficaci. E’ opinione di molti, politici ed analisti, che potrebbe farlo ancora meglio se sapesse recuperare e utilizzare proficuamente gli antichi valori dei suoi popoli: attualizzando alcune originali forme istituzionali, come il potere diffuso, la comunità di destino, la solidarietà carismatica, l’armonia comunitaria. In sostanza, ricercando una via propria verso l’autodeterminazione socio-economica, culturalmente sostenibile e solidale.

Questo per l’Africa potrebbe significare dare sostanza autoctona a quella forma di democrazia “convenzionale” che oggi, criticamente, condivide con le altre aree del mondo.  Permetterebbe di non dissipare, ma valorizzare l’enorme patrimonio di progettualità politica lasciata come eredità da alcuni tra i più illustri dei suoi figli, come Biko, Nkrumah, Lumumba, Nyerere, Sankara, Mandela.

  • Quando: martedì 30 ottobre 2018, ore 18.00
  • Relatori: Franco Bosello, economista, John Baptist Onama, relazioni internazionali
  • Organizzato da: Scuola Grande San Giovanni Evangelista
  • Dove: Sala dell’Albergo
  • Ingresso: libero fino ad esaurimento posti

Info e prenotazioni

Contattaci

Dettagli
Data: 30 ottobre
Ora: 18:00 - 19:30
Categorie EventoConferenze, In primo piano
Luogo
Address: Sestiere San Polo, 2454
Venezia, 30125 Italia